Archivi categoria: Short stories

Di là

Andare al di là: questo è la fede. Passare all’altra riva, dice il Vangelo. Lo fa lo spirito. La materia, di per sé, sta dalla sua parte. Non si schioda.

Pubblicato in Short stories | Contrassegnato , | 1 commento

Dimmi cos’è

Cos’è importante, nella vita? La famiglia, gli amici, il lavoro; ognuno ha un suo elenco dettagliato, che comprende perfino le “cose”: il cellulare, l’automobile, la casa ai monti o al mare. Il Cristo dice alla Bossis: cosa ti resta da … Continua a leggere

Pubblicato in Short stories | Contrassegnato | 2 commenti

Qualcosa

Il sangue di Gesù lava il mondo: sembra roba per santi. A me pare ogni giorno di più che i santi siano i soli a capirci qualcosa della vita.

Pubblicato in Short stories | Contrassegnato , | 1 commento

Creato

Parlare con Gesù, confidarsi con Lui: a voce bassa, dice il Cristo alla Bossis, come fanno i cardellini tra loro. Andiamo a scuola, guardandoci attorno, imparando da quello che ha creato.

Pubblicato in Short stories | Contrassegnato | 2 commenti

Siamo

Siamo luce, perché veniamo da Dio. Poi siamo bravi a seppellirci nelle tenebre, a nascondere anche l’ultimo barlume di vita e di sapienza. Ma ogni giorno è un richiamo, un invito a risplendere. Più darai luce, più ne conserverai, dice … Continua a leggere

Pubblicato in Short stories | Contrassegnato | Lascia un commento

Nulla

Se amiamo il prossimo, amiamo Gesù; se siamo al servizio del prossimo, siamo al servizio di Gesù. Diciamoci la verità: se della fede non si capisce questo, non si è capito nulla.

Pubblicato in Short stories | Contrassegnato | 1 commento

Spostarsi un po’

Pensiamo che Dio non ci parli, ma siamo noi che non parliamo a Lui. A volte, basta spostarsi un po’, per rivedere il sole.

Pubblicato in Short stories | Contrassegnato | 4 commenti

Aggiungere

A volte dipendiamo dal giudizio altrui; ci sentiamo feriti quando ci calunniano. Il Cristo dice alla Bossis: bisogna che tu sia come il tuo Sposo. Altro da aggiungere?

Pubblicato in Short stories | Contrassegnato | 1 commento

Ironia

A volte dubitiamo della presenza di Gesù: siamo così, non facciamone un dramma. Il Cristo lo sa e dice alla Bossis: fa’ come se fosse vero. L’ironia di Dio non ha rivali.

Pubblicato in Short stories | Contrassegnato | 2 commenti

Fermarsi

Gesù invita a fermarsi, a stare con Lui. Solo se ci liberiamo dall’ingombro dell’azione può parlarci. E solo così l’azione non sarà più un peso.

Pubblicato in Short stories | Contrassegnato | Lascia un commento

L’Essere

Cosa possiamo dare, se non ciò che ci è donato? Il Cristo lo conferma alla Bossis, e questo consola: è l’Essere che conta, il resto è niente.

Pubblicato in Short stories | Contrassegnato | 1 commento

Regali

Essere coscienti del niente che siamo: è un esercizio utile. Le nostre qualità sono un dono venuto dall’Alto, un regalo inaspettato, come quelli trovati all’alba dai bambini, nella festa dell’Epifania.

Pubblicato in Short stories | Contrassegnato | 1 commento

Un Dio così

Come può stare, Dio, in un pezzo di pane, in un poco di vino? ci chiediamo. Con tanta gioia, risponde il Cristo alla Bossis. Che gli vuoi dire? Sono felice di aderire a un Dio così.

Pubblicato in Short stories | Contrassegnato | 1 commento

Cosa vogliamo

Perché nasciamo? Perché viviamo? Per la santità, dice il Cristo alla Bossis. E precisa: per essere santi bisogna, innanzitutto, volerlo essere. È una bella verifica: noi cosa vogliamo?

Pubblicato in Short stories | Contrassegnato , | 3 commenti

Dolore e libertà

Gesù ha sofferto per tutta la vita, ci vuol poco a capirlo. Un Dio che si fa carne soffre nella carne la libertà dell’uomo, male esercitata. L’esistenza terrena del Cristo è stata un dolore offerto per metterci in grado di … Continua a leggere

Pubblicato in Short stories | Contrassegnato , | 1 commento

Giorno dopo giorno

Vorremmo ottenere tutto e subito, anche nella vita spirituale. Gesù invita Gabrielle alla pazienza, evocando l’avanzare impercettibile del tempo, il  succedersi delle stagioni, così lento. Giorno dopo giorno, qualcosa accade, anche se non ce ne accorgiamo.

Pubblicato in Short stories | Contrassegnato | 1 commento

Cambiare

Quando ci comunichiamo, Gesù dimora in noi per tutta la giornata. Un buon motivo per dirgli che lo amiamo. E se glielo diciamo, la giornata cambia, perché siamo noi stessi, finalmente.

Pubblicato in Short stories | Contrassegnato , | 1 commento

Distrazioni

Siamo distratti, con Gesù. Anche dopo la comunione, rischiamo di pensare ad altro. Se nel salotto c’è una persona molto amata, dice il Cristo alla Bossis, non ci si mette alla finestra a guardare i passanti.

Pubblicato in Short stories | Contrassegnato | 1 commento

Proporzioni

C’è una proporzionalità precisa tra il darsi agli altri e il ricevere da Cristo. Lo dice Gesù a Gabrielle, conviene crederci.

Pubblicato in Short stories | Contrassegnato , | 2 commenti

Dall’eterno

Lo Spirito è creativo: come la terra produce frutti e fiori, così la persona che imita il Creatore non può essere sterile. Il Cristo lo dice alla Bossis; ricordiamolo anche noi, per far fiorire ogni giorno che viene dall’eterno.

Pubblicato in Short stories | Contrassegnato | 2 commenti