Pensieri

La vita dipende dai pensieri, dicevano i Padri. Per questo raccomandavano di chiedere sempre: sei dei nostri o sei dell’avversario? Anche il Cristo dice alla Bossis: abbi solo bontà nei tuoi pensieri, i tuoi atti saranno migliori. È quella che il Vangelo chiama vigilanza: la vita dipende dai dettagli, ci vuole molta cura.

Informazioni su fabrizio centofanti

E’ laureato in Lettere moderne con una tesi su Italo Calvino. Prima della vocazione sacerdotale è stato collaboratore di Mario Petrucciani nella cattedra di Storia della letteratura italiana moderna e contemporanea all’Università La Sapienza di Roma. Numerosi suoi saggi e recensioni sono stati pubblicati in quegli anni su “Letteratura italiana contemporanea”, Rivista quadrimestrale di studi sul Novecento, diretta da Giorgio Petrocchi e Mario Petrucciani e “La Discussione”. Suo un saggio su Leopardi e Rebora inserito nella raccolta di Atti del convegno di Ancona sull’autore di Recanati, dal titolo Leopardi e noi. La vertigine cosmica. Edizioni Studium, a cura di A. Frattini, G. Galeazzi e S. Sconocchia. Ha partecipato a diversi convegni letterari fino al giorno in cui è entrato in seminario. E’ sacerdote diocesano a Roma dal 1996, parroco dal 2005. Ora opera al Santuario della Madonna del Divino Amore, nel campo della spiritualità e dell’approfondimento della sacra scrittura. Studioso dei vangeli, tiene da molti anni una Lectio divina settimanale. Ha pubblicato: - un volume su Calvino (Italo Calvino. Una trascendenza mancata. Istituto Propaganda Libraria, 1993. (Nel 25° anniversario della morte è uscito per i tipi della Clinamen.) - uno su Rebora (Il segreto del poeta. Clemente Rebora: la santità che compie il canto. L’immagine interiore dagli appunti sul messale, Milano, Istituto Propaganda Libraria, 1987) - numerosi saggi e articoli di natura letteraria. - Le parole della felicità, edito dalla Laurus Robuffo, 2005. - il libro di racconti Guida pratica all’eternità, Effatà editrice, Torino, 2008. - Pret(re) à portér, Effatà, 2010. - Non superare le dosi consigliate, Effatà, 2011. Nel 2011, la casa editrice Effatà ha pubblicato il primo romanzo, Ecco l’uomo. Il secondo, del 2012, Nessuno è più importante di te, è uscito con Amazon. Un saggio su Rebora si trova in Marino Magliani, Il magazzino delle alghe, Eumeswil 2010. Ha pubblicato, nel 2012, il volume di poesie Nomen omen. Con Clinamen ha pubblicato, nel 2012, il romanzo E’ la scrittura, bellezza! Per Effatà, nel 2012, il romanzo Stelle. Per Clinamen, nel 2013, il romanzo Yehoshua. Per Effatà pubblica ancora, nel 2013, Salva L'anima e Il Vangelo come non l'avete mai letto. E’ tra i fondatori della rivista “L’Attenzione”. E’ fondatore, insieme con Franz Krauspenhaar, del blog collettivo La poesia e lo spirito (http://lapoesiaelospirito.wordpress.com), dove attualmente scrive. Le omelie sono raccolte nel blog Gesù per atei.
Questa voce è stata pubblicata in Short stories e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

5 risposte a Pensieri

  1. Alfonso Matrella ha detto:

    Cerchiamo di far corrispondere i nomi alle cose!
    (nomina sunt consequentia rerum);
    Ogni azione è preceduta dal pensiero, ma lo stesso nasce così veloce che troppe volte il risultato
    dell’ azione conseguente corrisponde al contrario di quanto si voleva  di fare!!!
    Ecco perché nella vita, in qualsiasi occasione, bisogna studiare ed avere molta cura dei dettagli!
    … troppo spesso invece, ci troviamo nei panni della “gatta di dispensa”… (il resto lo conosciamo tutti).
    Giusto allora, prima di agire, domandargli (al pensiero) da dove o da chi nasce,
    per capire con chi, o cosa abbiamo a che fare!
    Allora, stiamo attenti a chi apriamo la nostra porta!
    … a scanso di sorprese!!!

  2. Massimo Forte ha detto:

    quando eravamo ragazzi ci insegnavano che quello che hai sulle labbra devi avere nel cuore; ho cercato di essere fedele a questo aureo precetto per tutta la vita, anche se a volte, in passato, lo confesso, non ci sono riuscito; oggi, più che mai, sono convinto della assoluta bontà di un simile atteggiamento e considero il mentire -come insegna la vera saggezza- al pari di un delitto sul piano spirituale; prego Dio di darmi sempre la forza di restare fedele a questo principio e di armonizzare sempre più la mia condotta al mio cuore

  3. Marco Masciovecchio ha detto:

    I pensieri che provengono dal Signore sono quelli che ci permettono di essere liberi.

  4. S&R ha detto:

    Avere sempre e soltanto pensieri buoni è una vera sfida…diceva il cardinale Francesco Marchetti “a pensar male degli altri si fa peccato, ma spesso ci si indovina”. E dovremmo aggiungere che lo stesso vale per noi. Insomma, una grande grazia da invocare attimo dopo attimo.

  5. Anna Maria Travaini ha detto:

    AM T ore 11,44 pm. I pensieri buoni de giorno spaziano da una parte all’altra della mia esistenza. Quelli della sera sono rivolti a Dio per ringraziarlo di essere ancora in vita. Mando il pensiero ali miei figli per augurare loro una notte serena.Approfitto mandandoti un pensiero Don augurandoti la buona notte.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...