Archivi del mese: Mag 2018

Cosa amare

Ci sono parole che fanno paura: comandamento, sofferenza. Indicano territori nei quali non vorremmo sostare o metter piede. Il dolore è ostico. Gesù non chiede di far finta di nulla, o di non avvertirne la presenza, il peso, il fastidio … Continua a leggere

Pubblicato in Short stories | Contrassegnato , | Lascia un commento

La direzione del cammino

Ci accorgiamo delle persone quando soffrono, o quando soffriamo. Le lacrime attirano l’attenzione in modo irresistibile: forse per questo i poeti sono tristi e i grandi cantanti sfondano con la malinconia o con altri struggenti stati d’animo. Il dolore e … Continua a leggere

Pubblicato in Short stories | Contrassegnato , | Lascia un commento

L’anima

Esiste l’anima? Lo scientismo, la tecnologia, insinuano che l’uomo sia una macchina: funziona, si logora, finché si butta via. In molti vivono così, perfino fra i credenti: ci si imbeve a tal punto della mentalità corrente che si dice di … Continua a leggere

Pubblicato in Short stories | Contrassegnato | Lascia un commento

Cosa passa il convento?

Immagine | Pubblicato il di | Lascia un commento

Che fine facciamo (Mt 28, 16-20)

da qui Che fine facciamo Domenica 27 MAGGIO 2018 SANTISSIMA TRINITÀ (ANNO B)​

Pubblicato in Omelie | Lascia un commento

Esserci

Le relazioni sono complicate. È vero che in alcuni casi sembra che tutto fili liscio: coppie che non litigano o amicizie ininterrotte, prive di scossoni. Bisogna interrogarsi, però, sul livello di profondità di questi incontri, capire se non vi sia … Continua a leggere

Pubblicato in Short stories | Lascia un commento

Oggi

Gesù è condannato a morte. Oggi ci sembra impossibile. Il rimpallo di responsabilità, quella sorta di flipper con la pallina che sbatte da una sponda all’altra, l’entrare e uscire dal pretorio, finché l’esito, assurdo, sconcertante, si rivela quello: Gesù è … Continua a leggere

Pubblicato in Short stories | Contrassegnato | Lascia un commento

Domenica 27 maggio la celebrazione eucaristica sarà alle ore 16.00 al Santuario nuovo, alle ore 9.45 alla SACRI (Via Antonio Zanoni 44).

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

Su se stessi

Bisogna guardarsi dal perfezionismo, non c’è dubbio. È un abito che sta stretto a tutti, in primis a chi lo porta. È una sorta di gabbia in cui la vita soffre, geme, e a volte si spegne. Ma è anche … Continua a leggere

Pubblicato in Short stories | Contrassegnato | Lascia un commento

Leggero

Ti ho pesato e ti ho trovato leggero (Daniele 5,27). Mi ha sempre colpito questo passo della Bibbia. In genere, diamo alla leggerezza un valore positivo: gli angeli, il volo, la coscienza libera dalle zavorre, sono segni di vita e … Continua a leggere

Pubblicato in Short stories | Contrassegnato | 1 commento

Zelo

Il tempo, si sa, è relativo, è una convenzione utile per organizzarsi. Ma un sentimento saggio è riconoscere che la vita è breve. Nessuno osa più ricordare che si tratta di un passaggio, una prova, un’erba che al mattino fiorisce … Continua a leggere

Pubblicato in Short stories | Contrassegnato | Lascia un commento

La favola bella

Ci sono cose dell’altro mondo. Anche in senso stretto. Cose che fatichiamo a comprendere, di cui è problematico afferrare la portata, al punto da sembrare favole, illusioni. Pensiamo all’incarnazione di Cristo: a chi pare possibile che un Dio si faccia … Continua a leggere

Pubblicato in Short stories | Contrassegnato , , | Lascia un commento

Nell’amore

Per chi preghiamo? Se il Signore è vicino, è il nostro confidente; se davvero è un intimo nostro, se è, come vuol essere, uno di famiglia, che bisogno c’è di chiedere per noi? Ai nostri problemi, ai nostri impegni, ci … Continua a leggere

Pubblicato in Short stories | Contrassegnato , | Lascia un commento

Un storia d’amore (Gv 15, 26-27; 16, 12-15)

da qui Una storia d’amore Domenica 20 MAGGIO 2018 DOMENICA DI PENTECOSTE (ANNO B)​

Pubblicato in Omelie | Lascia un commento

La sostenibile leggerezza

Fatichiamo a capire i livelli della fede: esterno e interno, rito e sentimento, contemplazione e azione. Da una parte siamo chiamati a percepire, a lasciarci coinvolgere, dall’altra recitiamo formule, compiamo gesti che sembrano meccanici, ripetitivi. Il segreto, invece, è proprio … Continua a leggere

Pubblicato in Short stories | Contrassegnato , , | Lascia un commento

Il piacere e l’anima

C’è una differenza tra il mondo e Dio. Tutto sta a capire dove sta lo scarto, l’anello che non tiene. Trovato quello, comincia il cammino. Il punto è che il mondo cerca il piacere, Dio, invece, la gioia. Come passare … Continua a leggere

Pubblicato in Short stories | Contrassegnato , | Lascia un commento

Domenica 20 maggio NON ci sarà la celebrazione eucaristica al Santuario nuovo, mentre è confermata quella delle 11.15 alla SACRI (Via Antonio Zanoni 44).

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

Il tonfo

Il tonfo della croce nella buca: è una delle immagini più belle che Gesù comunica a Gabrielle Bossis, mistica del Novecento. Quando le anime prigioniere dello Sheol sentirono il rumore, trasalirono di gioia. Una gioia percepibile solo da coloro che … Continua a leggere

Pubblicato in Short stories | Contrassegnato | 1 commento

Il roveto

È difficile mettere insieme timore e confidenza. Dio è grande, maestoso: come non provare soggezione? Eppure, nello stesso tempo, è buono, amorevole, misericordioso. Il segreto, ancora una volta, è il simbolo, la capacità di collegare, l’unione degli opposti. Nella Bibbia … Continua a leggere

Pubblicato in Short stories | Contrassegnato , | 1 commento

Aut aut

C’è un libro di Sören Kierkegaard intitolato Aut aut. Tratta della scelta, che prima o poi si pone, tra l’estetica e l’etica. Fare ciò che mi piace o ciò che devo. Dal punto di vista cristiano, il dilemma si potrebbe … Continua a leggere

Pubblicato in Short stories | Contrassegnato , , | Lascia un commento