10 commenti

  1. Tu don sei il piu’ bel frutto del passaggio di don Mario nella nostra comunita’. Nessuno meglio di te avrebbe saputo illustrare i segni visibili della sua opera ancora oggi.
    Grazie.

  2. Non ho conosciuto Don Mario, ma dalle parole di questa omelia ho percepito la testimonianza diretta di un volere divino.Che asseconda il Suo Progetto e dunque, non convenzionale, ma rivoluzionario. Sono convinta che la sua essenza sia ora più efficace che mai.Nitida, operante senza più ostacoli di natura personalistica.
    Grazie sempre per questa energia vibrante così vicina al volere di una luce che ci sovrasta ma che pure ci compenetra! Ogni volta mi sento mirabilmente rincondotta dalla periferia al centro di me stessa, è come ricevere la nota giusta per riaccordare il proprio strumento.

  3. Ancora oggi in questa chiesa si sente forte la fiamma viva dell’ Amore,il vulcano non si è mai spento,esso resta sempre acceso per infiammare i cuori di chi lo ascolta , e se tutto questo accade è anche grazie a te che non l’ hai mai dimenticato.
    Grazie,don! Perché attraverso te conosciamo e comprendiamo una persona che non abbiamo avuto la fortuna di incontrare…ma in compenso abbiamo incontrato te che sei il gancio perfetto per condurci presso il Padre e per dirci ancora una volta come disse Don Mario a te : Buttati!

  4. io ho conosciuto don Mario.Ricordo che ogni volta quando parlavo con lui,aveva sempre un sorriso gentile,come ci fosse mi invitava e asiccurava che posso essere tranquilla e sincera, che posso dire a lui tutto che mi pesa sul cuore.Sempre,quando parlavo con lui, mi sembrava che lui guardando a me,sta “leggendo” tutto che sta dentro di me,sta guardando dentro mio cuore. Don Mario era una persona speciale.
    Penso che, con qualsiasi parole lo glorificamo,non sara` mai sufficente.

  5. Mi ha colpito molto l’immagine del vulcano: ghiaccio fuori, ma dentro fuoco bollente.
    Mi riporta al concetto di profondità, a quell’invito costante di andare oltre le apparenze, di scavare sempre, anche se costa fatica e dolore, per arrivare all’essenza delle cose e dei sentimenti, per vivere nella Verità e nella pienezza.
    Non ho conosciuto don Mario, ma dalle tue parole don e, soprattutto, dal tuo esempio costante, ricevo la grazia di poter imparare ad amare e, mi permetto di dire e pensare che forse un pochino, magari di traverso, sto conoscendo anch’io don Mario…

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: