Mondo nuovo

Lo Spirito, dice il Cristo alla Bossis, dà una forma nuova ad ogni cosa. Niente di più vero, io l’ho provato. È un altro mondo, il mondo nuovo di Dio. A don Mario, il mio santo padre spirituale, piaceva molto un canto che aveva proprio questo titolo: “Mondo nuovo”. È con lui che ho conosciuto il senso diverso che rinnova l’anima, come per miracolo.

Pubblicato in Short stories | Contrassegnato , | Lascia un commento

Porro unum (Una sola cosa)

da qui

Pubblicato in Poesie | Contrassegnato | 4 commenti

Pensierino del giorno

da “Quando il Maestro parla al cuore”.

Pubblicato in Pensierino del giorno | Contrassegnato , | Lascia un commento

Il denaro

Sai chi è il mio nemico? Il denaro, dice il Cristo alla Bossis. Esso indurisce il cuore, inaridisce. Si pensa che Dio schiacci le persone, e invece il sacrificio alleggerisce, è un giogo leggero, come si legge nel Vangelo. Solo Gesù dà gioia, è capace di riempire il cuore. Dovremmo nominarlo più spesso, nei nostri dialoghi con gli altri, perché ciò aprirebbe le anime, le menti, farebbe comprendere meglio cosa sia l’amore.

Pubblicato in Short stories | Contrassegnato | Lascia un commento

Pensierino del giorno

Maria a Medjugorje

Pubblicato in Pensierino del giorno | Contrassegnato , | 1 commento

Dare

A volte i doni non arrivano: ci stupiamo che Gesù ci neghi l’attenzione, la cura che ci aveva così delicatamente dimostrato. È il momento in cui dobbiamo essere noi a donare: se l’usignolo smette di cantare, è perché sta a noi dedicare al Cristo un cantico di lode.

Pubblicato in Short stories | Contrassegnato | 1 commento

L’unione delle anime

Gesù ama l’unione delle anime, che è una forma di carità. Quando gli affidiamo qualcuno, come potrebbe restare indifferente? È bello sapere che, almeno in parte, le anime non siano abbandonate anche per noi. Il Cristo non vede l’ora di venirci incontro, di esaudirci. È fatto così, anche se fatichiamo a rendercene conto.

Pubblicato in Short stories | Contrassegnato , | 1 commento

Come da omelia (David Maria Turoldo)

da qui

Pubblicato in Uncategorized | 4 commenti

Unici

Ognuno di noi può dare a Gesù un amore unico. Quando moriremo, nessuno lo amerà come lo hai amato tu, come l’ho amato io. Per questo è urgente dargli tutto, stare vicino a Lui, come il discepolo che amava nella Cena; non pensare soltanto ai nostri affari, di cui non resterà che polvere.

Pubblicato in Short stories | Contrassegnato | 2 commenti

La ballata della speranza (Lc 3,15-16. 21-22)

da qui

Pubblicato in Omelie | 1 commento

Seguirlo

Capire Gesù dal Vangelo: seguirlo mentre spende la vita per noi, senza risparmiarsi, in ogni occasione; vederlo assediato dalla gente, o solo, sul monte, con le membra ghiacciate, sempre proteso verso il Padre, obbediente, senza mai pensare a proteggersi, a procacciare qualcosa per se stesso: questo è il criterio. Cercando la compagnia scomoda della Parola santa, potremo finalmente sentire la verità del Salmo: Proteggimi, o Dio, in Te mi rifugio.

Pubblicato in Short stories | Contrassegnato | Lascia un commento

Sapevatelo. 60

Lo Spirito Santo lavora in noi, ma pensiamo di saperne di più, e gli impediamo di agire. Come sempre, i nostri nemici più insidiosi siamo noi. Basterebbe credere nella Forza divina presente nell’umanità e nell’universo e tutto funzionerebbe per miracolo.

Pubblicato in Sapevatelo | Contrassegnato | Lascia un commento

La celebrazione eucaristica di domenica 13 gennaio sarà alle ore 9.30 al Santuario nuovo.

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

L’usignolo

Un usignolo ha fatto il nido vicino alla finestra di Gabrielle Bossis e lei s’incanta sentendo la sua voce. Gesù, che le aveva donato l’usignolo, le dice: cos’è questo, rispetto all’altra Voce, che parla nel profondo? E la invita a leggere e rileggere i loro colloqui, perché possano penetrare sempre più, e raggiungere più anime possibile.

Pubblicato in Short stories | Contrassegnato | Lascia un commento

Il poeta

da qui

Pubblicato in Poesie | Contrassegnato | 2 commenti

Doni

Gesù ci fa molte sorprese: un’alba più bella, un usignolo che canta per noi, una parola gentile che arriva quando meno te l’aspetti. Siamo noi che non ce ne accorgiamo. Dobbiamo esercitarci: a indovinare. Gesù è dietro la porta, spia ogni nostra comprensione, tutti i nostri assensi, e ne è felice.

Pubblicato in Short stories | Contrassegnato | 1 commento

Sala d’attesa

Gesù è in sala di attesa. Aspetta che noi ci avviciniamo per distrarlo, per fargli capire che è importante, per noi, la sua presenza. Dice il Cristo alla Bossis: se chi attende, nella sala, fosse un artista, un poeta, un potente della terra, non lo approcceresti con premura e gioia moltiplicate? Ebbene, quello è il tuo Dio, l’Onnipotente, che cerca l’umanità su questa terra fin da Betlemme, con l’immensa pazienza, il suo amore di Creatore, di Padre in attesa del suo figlio.

Pubblicato in Short stories | Contrassegnato | Lascia un commento

Gioia

Gesù vuole la gioia, come tutti quelli che amano. Non è possibile desiderare altro, per chi amiamo. Per questo è necessario sentirla, coltivarla. Un modo semplice è fare le cose per Gesù: ciò gli dà gioia e, di conseguenza, la trasmette a noi. La vita è più semplice di quanto si creda. Ma bisogna farne l’esperienza.

Pubblicato in Short stories | Contrassegnato | 1 commento

Chiedere

Dobbiamo imparare a chiedere: chiedere molto di più di quanto facciamo. Perché mettere limiti alla prodigalità del Cristo? Lui è Dio! Vuole darci anime, e più gliene chiediamo, più ce ne dà. Dobbiamo credere al suo amore inconcepibile, potente, che può mostrarsi solo poco a poco perché, se lo rivelasse tutto in una volta, verremmo certamente meno.

Pubblicato in Short stories | Contrassegnato , , | Lascia un commento

Qualcosa di più bello

da qui

Pubblicato in Poesie | Lascia un commento